Le fave

Economiche, facilmente reperibili, versatile, le fave fanno parte di quella serie di legumi conosciuti come “cibo per poveri”. Ottime da mangiare sia cotte che crude, sia fresche che secche, questo legume era molto apprezzato dai greci e dai romani e ancora oggi e la base per alcuni piatti tipici regionali del sud Italia.

Dal punto di vista nutrizionale, come tutti i legumi sono ricchi di Sali minerali (in particolare ferro, magneso e potassio), vitamina C e tanta acqua.

Molto indicati per chi soffre di anemia, ma attenzione alle allergie che possono portare a patologia come il favismo.

Per chi è a dieta è consigliabile assumerle fresche (meglio ancora se crude) perché contengono molto meno calorie di quelle secche.

Con le fave vi proponiamo un classico; pecorino e pancetta: Due ingredienti che si abbinano perfettamente alle fave, sia crude che cotte.

Orecchiette fave pancetta e pecorino

Ingredienti per 4 persone

500g di fave fresche sgusciate,

400g di orecchiette (meglio ancora se fresche),

Mezza cipolla tritata

150g di pancetta tagliata a listarelle

Pecorino grattugiato

Olio d’oliva, sale, pepe

Procedimento

Sbollentate le fave in acqua bollente senza sale per pochi minuti, quindi raffreddatele velocemente in acqua e ghiaccio e, una volta raffreddate spellatele. Questo procedimento serve a mantenerle di un colore vivo, e facilita lo sgusciamento.

In una padella soffriggete la cipolla con la pancetta, quando sarà bella rosolata aggiungete le fave sgusciate e un po’ di acqua di cottura.

Cuocete le orecchiette, versatele nel sugo di fave e pancetta, amalgamate il tutto e spolverate con pecorino e un po’ di pepe sempre mescolando.

Potete guarnire il piatto con un po’ di pancetta croccante o delle scaglie di pecorino.